Saturday, June 09, 2007

E' stata una settimana orribile. Cosa si fa quando vieni a sapere che qualcuno che conosci bene e che ha 33 anni e due bimbi piccoli, ha un cancro inoperabile?
Ecco cosa intendo quando dico che l'inferno è qui...

Si può prendere in mano un ricamo e mentre si ricama, trasformarlo in preghiera? e lassù c'è qualcuno che guarda e che ascolta? Perchè io spesso credo di no...

Labels:

9 Comments:

At 2:06 PM, Blogger Gaya said...

Un abbraccio forte forte

 
At 2:19 AM, Blogger PecorellaSmarrita said...

Questo tuo post mi lascia spiazzata... io credo (anche se pratico poco), prego con il mio Agnellino tutte le sere, le "ingiustizie" purtroppo ci sono e capirne il motivo và al di là dell'umana ragione.
Ti sono vicina,
Pecorella.

 
At 8:40 AM, Anonymous Kitiara said...

Io credo che il ricamo possa trasformarsi in preghiera, e ricamando pregherò per questa persona.
Chiara

 
At 9:34 AM, Blogger Viviana said...

Grazie care, avevo bisogno di post come i vostri. Mercoledì inizierà la chemio e speriamo bene.
Vi abbraccio forte.

 
At 12:09 PM, Anonymous serena said...

Io ti ho letta già l'altra sera,conosci la mia storia e sai benissimo cosa ho passato qualche anno fa. Sono rimasta malissimo, e non ho avuto nè coraggio nè parole.
Ho toccato il fondo con la mamma di giorgio (quella che era la mia seconda mamma) e posso solo consigliarti di stargli vicina.
Un abbraccione forte forte
serena

 
At 2:27 AM, Anonymous Gorgoglio said...

Non ho parole...solo un abbraccio forte forte

 
At 8:51 AM, Blogger Viviana said...

Grazie care, siete amiche speciali.

 
At 5:39 AM, Anonymous Susy said...

Mai perdere la speranza. Ti abbraccio forte forte.

Susy

 
At 11:59 PM, Anonymous ila ricamina said...

Nessuno meglio di me può capire ciò che provano i figli di questa persona... forza... ci vuole tanta forza per te stessa e per loro. Ti abbraccio.

 

Post a Comment

<< Home